:::NEWS::: ~ Compleanno per Cora e L'amore ferisce ~ :::NEWS:::

venerdì 2 dicembre 2016

Il libro è il migliore amico dell’uomo

Trovo che la televisione sia molto educativa. Ogni volta che qualcuno l’accende, vado in un’altra stanza a leggere un libro, avrebbe detto Groucho Marx, comico e attore statunitense, noto per il suo particolare umorismo dissacrante e nonsense. Il personaggio è stato una vera e propria fucina di idee, ed ha lasciato in eredità migliaia di frasi che si prestano a stuzzicanti giochi di parole: All’infuori del cane, il libro è il migliore amico dell’uomo. Dentro il cane è troppo scuro per leggere. Tiziano Sclavi, creatore di Dylan Dog, uno dei più grossi successi fumettistici degli ultimi anni, ha persino creato una versione su carta del famoso Groucho e lo ha dotato del medesimo umorismo. L’assassino torna sempre sul luogo del delitto, specialmente se la prima volta non è riuscito a commetterlo, è soltanto un esempio di quanto si possa leggere trovandosi di fronte al corrispettivo fumettistico del comico. 

martedì 8 novembre 2016

Grandi ostacoli e oscure incertezze

Ciò che caratterizza le grandi passioni è l’immensità degli ostacoli da superare e l’oscura incertezza dell’evento, avrebbe detto Stendhal, scrittore francese ricordato, tra le altre cose, per La Certosa di Parma. Non mi è noto a quali ostacoli lui facesse riferimento, ma sono convinto che anche nel suo secolo – il diciannovesimo – la scrittura non ricevesse i favori che, gli sforzi di un autore, meriterebbero. Sono certo che, all’epoca, l’editoria indipendente – intesa come scrittore singolo che produce autonomamente la propria opera – non fosse conosciuta e divulgata in grandi numeri, ma che riguardasse pochi intraprendenti aspiranti romanzieri, disposti ad un impegno economico significativo. Oggi, come ben è consapevole chi bazzica il mondo editoriale, il fenomeno indipendente è diffuso: sono migliaia gli autori, di ambo i sessi, alla ricerca di una chimerica affermazione

martedì 18 ottobre 2016

Aspettando Christina Ricci

La stagione autunnale coincide sempre con la ripresa delle attività, dopo la rigenerante pausa estiva. Chi rientra dalle ferie di agosto, affronta settembre con piglio intraprendente e si prodiga nelle iscrizioni a palestra e corsi vari, mentre il resto della giornata è dedicato all’attività lavorativa o scolastica. Ottobre vede il fermento post vacanze stabilizzarsi, dopo il taglio settembrino dei nastri di partenza. Solitamente, nel mese che si conclude con la ricorrenza dedicata a ognissanti e ai fiumi di birra dell’oktoberfest, i progetti decollano lasciandosi alle spalle il necessario periodo di rodaggio. Succede anche per chi scrive, nonostante non ci siano particolari vincoli da rispettare, quando si appartiene alla categoria degli autori indipendenti. In questa fase sono occupato a definire le idee che hanno preso vita sul fronte del mio laboratorio di scrittura: un impegno che ho dilatato nella pianificazione, ma che non ho ancora abbandonato.

sabato 3 settembre 2016

BlogTour di L'amore ferisce

Emilio Salgari, oltre ad essere ricordato per la sua eredità narrativa, che ci ha lasciato in dote personaggi memorabili, andrebbe rivestito di un altro, insospettabile, titolo: antesignano dei viaggiatori senza movimento. Per sua stessa ammissione, Salgari non si è mai mosso da casa. Pur raccontando di luoghi esotici, con minuziosi particolari, e nonostante la carica di Comandante di nave conquistata a Venezia, il celebre scrittore veronese era esclusivamente un assiduo utilizzatore di tram: era il mezzo necessario ad acquisire la documentazione che trovava in biblioteca, dove trascorreva una buona fetta del suo tempo. È lo stesso principio su cui si fondano i BlogTour: un viaggio stampa attraverso i luoghi della rete – quindi senza il bisogno di recarsi in nessun posto fisico – in grado di coprire distanze impensabili.

venerdì 12 agosto 2016

Cora in regalo

È ormai una tradizione di questo mio Sito-Blog la possibilità di scaricare, gratis, degli eBook PDF inediti: racconti presentati, spesso, solo online sul mio laboratorio di scrittura, qui in una veste editoriale nuova. L’omaggio è riservato agli iscritti della newsletter: bastano pochi minuti per compilare l’apposito form e ricevere, nella propria casella di posta elettronica, il link da cui ottenere il racconto. L’iscrizione è necessaria una volta soltanto, ma gli eBook PDF possono essere richiesti sempre: anche se successivi a quello disponibile al momento della registrazione. Gli amici che leggono abitualmente queste pagine ne sono a conoscenza e hanno scaricato tutti gli omaggi messi a disposizione degli iscritti. L’elenco inizia ad essere piuttosto corposo.

lunedì 11 luglio 2016

L'amore ferisce


Brossura  |  Pagine 220  |  Youcanprint Edizioni  
ISBN 9788892616547  |  Prezzo € 14,00
Prima edizione in brossura 2016
Acquisto su Youcanprint  |  lista librerie pagina Dove acquistare

eBook  |  Edizioni StreetLib
ISBN 9786050477702  |  Prezzo € 3,49
Prima edizione in eBook 2016 
Acquisto su Amazon Kindle Store  |  lista negozi pagina Dove acquistare

mercoledì 8 giugno 2016

Me lo ha suggerito Edoardo Bennato

Tra scrittura e musica c’è un sottile filo di unione, perché la canzonetta popolare non esisterebbe senza testo. Prima di cimentarmi nella narrativa scrivevo per il fumetto indipendente e, prima ancora, per la musica leggera. Ho realizzato i testi delle canzoni di un paio di band indipendenti: sia attingendo a composizioni che riposavano nel cassetto e sia realizzandone di nuove. Un brano, Baby Killer, è stato pubblicato nell’antologia Pensieri Volontari, mentre altri sono stati adattati per il serial Clown, caposaldo del mio laboratorio di scrittura. Quest’ultimo personaggio, a volte, sembra ammiccare ad alcune opere di uno dei più grandi rocker italiani: Edoardo Bennato. L’artista, con la sua penna dissacrante, ironica e graffiante ha caratterizzato, insieme a pochi altri, il panorama musicale nostrano del ventesimo secolo. Se Bennato è ricordato per brani indelebili come Un giorno credi, L’isola che non c’è, Sono solo canzonette e moltissimi altri, che sarebbe impossibile riuscire a elencare senza fare torto ai non menzionati, in pochi avranno memoria di una sua singolare mossa discografica.

venerdì 6 maggio 2016

Due lustri di narrativa

In realtà non me ne sono nemmeno accorto; se la chiusura del mio nuovo romanzo non stesse subendo qualche comprensibile intoppo lungo la strada, forse, questo 2016 sarebbe scivolato via come i precedenti anni: progetto, stesura e pubblicazione di qualche nuovo racconto online, qualche bozza da mettere nel cassetto, in attesa di sviluppo, e altre idee da prendere in considerazione per continuare a percorrere il sentiero tracciato. Invece, come ho anticipato QUI, l’anno in corso ha per me un significato un po’ diverso dal solito: segna i miei dieci anni, a dicembre, di impegno nel campo della narrativa. Non amo festeggiamenti e compleanni, di natura tendo a essere schivo e riservato; inoltre non ci sono particolari traguardi da mettere in risalto. Mi è sembrato comunque doveroso, almeno nei confronti di chi li ha amati, proporre quei racconti che mi hanno permesso di partecipare ad alcuni concorsi letterari, raccogliendoli in un’antologia. 

martedì 5 aprile 2016

Il rumore delle foglie cadute



eBook  |  Edizioni Narcissus.me/StreetLib
ISBN 9788892589025  |  Prezzo € 1,49
Prima edizione in eBook 2016 
Acquisto su Amazon Kindle Store  |  lista negozi pagina Dove acquistare

lunedì 7 marzo 2016

Tutto inizia in copertina

Arriva un invito a una serata di gala e, sul medesimo, è richiesto l’abito adatto: come ci si comporta? Abbastanza semplice, immagino, perché come cita un vecchio proverbio: l’abito non fa il monaco. Il Manzoni, responsabile della frase pronunciata dal Conte zio nel suo I promessi sposi, si riferisce all’inganno che certe apparenze possono comportare nel giudicare una persona a prima vista. Anche un libro può ingannare. Se ci si ferma alla copertina e il grafico è molto abile, potremmo restare delusi dal contenuto. Di contro, una brutta copertina, poco rappresentativa, potrebbe rendere vano lo sforzo dell’autore del manoscritto e fargli perdere l’attenzione del lettore. Ho letto libri con un buon testo – talvolta inferiore, altre volte superiore alla qualità della grafica – e con un’immagine di copertina completamente estranea alle tematiche interne: mi è successo con un fantasy, che aveva sulla cover un cavaliere templare mai menzionato, neppure per errore, dall’autore. 

venerdì 5 febbraio 2016

Dark Agnes, emancipazione e spade

Del mio amore per le opere e per lo stile di Robert Ervin Howard ho scritto in varie occasioni. E mai abbastanza. In soli undici anni di professione – dal 1925 al 1936 –, dovuti alla prematura scomparsa, Howard riesce a pubblicare un nutrito numero di racconti, poesie e romanzi. Ho sviscerato sin dall’infanzia i suoi personaggi, soffermandomi su quelli che l’editoria classica proponeva in volumi rilegati e ristampe continue. Il primo approccio l’ho avuto con Conan, il barbaro: la sua creatura di maggiore fama e diffusione tra fantasy, avventura, miti e leggende, approdato a fumetto e cinema. In seguito ho scoperto e mi sono appassionato di Solomon Kane: lo spadaccino puritano del XVI° secolo, dotato di uno spessore psicologico superiore, rispetto al più famoso Conan, si muove tra Europa, Africa e America in un preciso sfondo storico affiancato da atmosfere e creature fantasiose. 

venerdì 1 gennaio 2016

Il segreto del nuovo romanzo

Terminato il 2015 è tempo di affrontare il nuovo anno rimboccandosi le maniche. Nel mio caso, perlomeno a proposito di quanto scrivo su questo spazio virtuale, occorre parlare di penna e calamaio: perché è da questa coppia di oggetti – oggi rappresentati da monitor e tastiera – che nascono le pagine dei libri. Tuttavia, esporre le caratteristiche del prossimo romanzo, in fase di lavorazione, lo ritengo prematuro. Ci sono autori che rendono note le peculiarità di un nuovo libro con un’anteprima di vari mesi, rispetto alla realistica pubblicazione dell’opera, quando il manoscritto non è nemmeno terminato, oppure è sottoposto alle corpose revisioni del caso. Mi è capitato di leggere il titolo del romanzo, di uno scrittore mio conoscente, con sei mesi di anticipo; estratto narrativo compreso. 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...