:::NEWS::: ~ Vinci PREMI con il BlogTour di Caprice e lo stregone: le cinque tappe! ~ :::NEWS:::

lunedì 9 luglio 2018

Il pianeta delle donne

Il pianeta delle scimmie non mi è mai piaciuto. L’idea di base è narrata da Pierre Bouelle, in un romanzo del 1963 e, per i successivi cinquant’anni, ha dato origine a una saga cinematografica che mi è piaciuta ancora meno. Non apprezzo in modo particolare le opere incentrate su un futuro dispotico. Gradimento ben diverso nutro invece per Kamandi, l’ultimo ragazzo sulla terra, opera del leggendario Jack Kirby che, forse, deve qualcosa al romanzo di Bouelle, con il suo universo popolato da figure animali senzienti e dotate dell’uso della parola. Io preferisco immaginare un pianeta delle donne, non esattamente un mondo di amazzoni legate all’icona Wonder Woman, ma un mondo in grado di offrire le infinite sfumature che la figura femminile è capace di sfoggiare.