:::NEWS::: ~ In vendita dal 14 febbraio 2018 il nuovo romanzo: Caprice e lo stregone! ~ :::NEWS:::

mercoledì 4 aprile 2018

Caprice e lo stregone in libreria

L’Italia è un paese dove il libro cartaceo è preferito dalla maggioranza dei lettori: circa il 92%, contro un 8% degli acquirenti dell’edizione in eBook. Caprice e lo stregone, il mio nuovo romanzo, è disponibile da aprile nel circuito delle librerie fisiche e online. Il libro, anticipato in febbraio dall’edizione digitale, completa così l’offerta di lettura nei due formati: carta ed elettronico. In passato anch’io ero un convinto sostenitore della brossura. Non riuscivo a capire come fosse possibile che un lettore potesse accontentarsi di un qualcosa che era privo della sostanza fisica: oggi sono un convinto estimatore dell’eBook perché, oltre a vantare un prezzo inferiore, l’inchiostro liquido del libro digitale incentiva e facilita la rapidità di lettura.

mercoledì 7 marzo 2018

Il ritorno de L’errante cavaliere

L’eBook in PDF de L’errante cavaliere è nuovamente disponibile per il download gratuito, con la semplice iscrizione alla newsletter del Sito-Blog. Si tratta di un racconto breve, già messo a disposizione in occasione dell’uscita di Caprice e il cavaliere, primo volume della saga di Caprice, nel 2015. Ho deciso di renderlo ancora scaricabile in occasione del nuovo romanzo, uscito da pochi giorni in formato – per ora – solo digitale: Caprice e lo stregone. L’eBook in PDF L’errante cavaliere è determinante, per comprendere le fonti d’ispirazione che hanno dato vita alle vicende in cui è coinvolta la strega albina di Pontorson, piccolo paese adiacente all’isolotto di Mont Saint-Michel, dove sorge l’Abbazia omonima. Nel racconto sono presenti tutti gli elementi caratteristici del filone fantasy: un drago, una fanciulla da salvare e un cavaliere in armatura. Le apparenze però possono ingannare e ciò che viene dato per scontato, in un primo momento, può sbalordire con qualcosa di inaspettato. 

giovedì 1 febbraio 2018

Caprice e lo stregone


Brossura  |  Pagine 192  |  Youcanprint Edizioni  
ISBN 9788827817056  |  Prezzo € 13,00
Prima edizione in brossura 2018
Acquisto su Youcanprint  |  lista librerie pagina Dove acquistare

eBook  |  Edizioni StreetLib
ISBN 9788827561560  |  Prezzo € 2,99
Prima edizione in eBook 2018 
Acquisto su Amazon Kindle Store  |  lista negozi pagina Dove acquistare

martedì 2 gennaio 2018

Non chiamatemi Dalila

Lila, per amici, parenti e conoscenti, Dalila all’anagrafe, è una ragazzina dai capelli rossi come le fiamme, e dagli occhi verdi come smeraldi, apparsa in un suo serial online pubblicato sul mio laboratorio di scrittura, a partire dal mese di ottobre, sino al recente Natale. – La donna che fu la rovina di Sansone, portandolo a tradire fede e ideali: la più subdola e malvagia femmina della Bibbia – le ricorda Bozo, uno squinternato maestro di magia dagli occhialini tondi, tenuti insieme dal nastro isolante. Lila, come molti altri adolescenti, non si accetta per quella che è: preferirebbe essere un’altra, giovarsi di un nome diverso che non le rammenti le nefaste origini bibliche e padroneggiare le arti occulte da vera strega. Lei è però figlia del nostro tempo, dove le uniche magie acclamate sono quelle offerte da supporti elettronici mobili come smartphone, tablet e schermi videolucidi; da qui la sua necessità di eludere una realtà effimera per abbracciare qualcosa di molto più profondo.

domenica 3 dicembre 2017

Il galateo di internet chiamato netiquette

La netiquette è un insieme di princìpi non scritti che suggerisce le migliori regole di comportamento per scrivere in rete. Definire queste norme galateo aiuta a comprenderne la finalità ma è, nel complesso, riduttivo. A differenza di un atteggiamento o di un dialogo nella vita reale, dove la memoria e il tempo consentono di superare gli eventuali errori, nella vita virtuale tutto rimane. È quasi impossibile cancellare cose che non vorremmo aver mai scritto, anche se piattaforme social e siti mettono a disposizione delle opzioni che consentono di farlo a livello superficiale. Ci sono strumenti e applicazioni in grado di recuperare le nostre tracce sul web, nonostante il tentativo, apparentemente riuscito, di eliminarle.