:::NEWS::: ~ La prima stagione completa della nuova serie online Lila! ~ :::NEWS:::

martedì 2 gennaio 2018

Non chiamatemi Dalila

Lila, per amici, parenti e conoscenti, Dalila all’anagrafe, è una ragazzina dai capelli rossi come le fiamme, e dagli occhi verdi come smeraldi, apparsa in un suo serial online pubblicato sul mio laboratorio di scrittura, a partire dal mese di ottobre, sino al recente Natale. – La donna che fu la rovina di Sansone, portandolo a tradire fede e ideali: la più subdola e malvagia femmina della Bibbia – le ricorda Bozo, uno squinternato maestro di magia dagli occhialini tondi, tenuti insieme dal nastro isolante. Lila, come molti altri adolescenti, non si accetta per quella che è: preferirebbe essere un’altra, giovarsi di un nome diverso che non le rammenti le nefaste origini bibliche e padroneggiare le arti occulte da vera strega. Lei è però figlia del nostro tempo, dove le uniche magie acclamate sono quelle offerte da supporti elettronici mobili come smartphone, tablet e schermi videolucidi; da qui la sua necessità di eludere una realtà effimera per abbracciare qualcosa di molto più profondo.

domenica 3 dicembre 2017

Il galateo di internet chiamato netiquette

La netiquette è un insieme di princìpi non scritti che suggerisce le migliori regole di comportamento per scrivere in rete. Definire queste norme galateo aiuta a comprenderne la finalità ma è, nel complesso, riduttivo. A differenza di un atteggiamento o di un dialogo nella vita reale, dove la memoria e il tempo consentono di superare gli eventuali errori, nella vita virtuale tutto rimane. È quasi impossibile cancellare cose che non vorremmo aver mai scritto, anche se piattaforme social e siti mettono a disposizione delle opzioni che consentono di farlo a livello superficiale. Ci sono strumenti e applicazioni in grado di recuperare le nostre tracce sul web, nonostante il tentativo, apparentemente riuscito, di eliminarle.

mercoledì 1 novembre 2017

Come scrivere una storia

Per ideare una storia dal punto zero esistono varie strade: ognuna di esse dovrebbe, almeno sulla carta, innescare la molla della creatività che spinge l’autore a concepirla. Non è raro, quando incontro delle persone interessate a questa mia attività, sentirmi dire che: anch’io sto pensando di scrivere un romanzo, ma devo mettermi dietro, appena ne ho il tempo. La mia considerazione personale è sempre la stessa: scrivere è un impegno gravoso. Certo, richiede, per prima cosa, del tempo disponibile ma è soltanto il primo fattore necessario di una lunga serie.
Alcuni scrittori si buttano, letteralmente, sulla stesura di un libro e procedono consumando le settimane, poi i mesi, a battere sopra la tastiera di un pc finché il manoscritto non è terminato.

lunedì 2 ottobre 2017

Irlanda, spionaggio e occhi verdi

Ho iniziato a scrivere il mio primo romanzo, Fiori nella Neve, nel 2006. All’epoca, l’editoria digitale e la possibilità di essere un autore indie era ancora un frutto acerbo, che stava appena mostrando i primi germogli. Così, non avendo ancora ben chiara la finalità di quanto stavo scrivendo, ho destinato quella prima fatica letteraria alla rete, a un blog che divenne il mio laboratorio di scrittura. Tramite la pubblicazione online, per mezzo di articoli – post –, quel romanzo prese forma capitolo dopo capitolo: postai i primi sei, in forma parzialmente completa, e raccolsi un consenso unanime, da parte dei blogger – in quegli anni, i social network erano ancora un fenomeno in piena evoluzione e i blog potevano contare su una massiccia frequenza di utenti –. 

venerdì 8 settembre 2017

Riflessioni con l'autunno alle porte

L’estate è il momento peggiore per scrivere: lo schermo di un computer, già caldo di suo, diventa una superficie bollente. Senza contare il richiamo della bella stagione che, avendone la possibilità, ti attira a trascorrere una quantità superiore di tempo all’aria aperta. Molto meglio l’autunno, perché conserva ancora il tepore tipico delle giornate estive e rende il lavoro davanti a un computer sicuramente più invitante. In realtà, non mi sono quasi mai fermato e ho portato avanti vari progetti di scrittura: il prossimo romanzo, la seconda edizione di una pubblicazione già edita, la prossima serie per il blog, la collaborazione con un’autrice indie.
Nella seconda metà di questo stesso anno e nei primi mesi del 2018 le pubblicazioni su carta, in digitale e online non mancheranno.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...