:::NEWS::: ~ In OMAGGIO l'anteprima di L'amore ferisce ~ :::NEWS:::

lunedì 6 marzo 2017

Una bestia chiamata critica

Io amo gli animali, quando posso e quando la trama che costruisco lo permette, ne inserisco sempre qualcuno nei miei scritti. È successo in Luna senza Inverno e Caprice e il cavaliere, ancora prima in Fiori nella Neve, il mio primo romanzo. Gli animali hanno una funzione molto delicata e particolare, perché possono caratterizzare una situazione, renderla intrigante o misteriosa. Se penso a La leggenda del lupo grigio, un mio racconto breve inserito nell’antologia Il rumore delle foglie cadute, mi rendo maggiormente conto di quest’affermazione stilistica: in quella novella, i veri protagonisti non sono le figure umane che imbastiscono la vicenda, ma sono i lupi. La premessa è necessaria perché, va ricordato, ogni animale non è dotato di coscienza o ragione ed è mosso dall’istinto.

lunedì 6 febbraio 2017

L'erotismo narrativo è femmina

La letteratura rispecchia da sempre quella che è la società del suo tempo: in termini di linguaggio e in termini di cultura. L’evoluzione del contesto sociale ha nell’erotismo e nel suo gemello più povero, il porno, un tema radicato e imprescindibile: ci piaccia o meno, dobbiamo venirne a patti. Recenti statistiche commerciali confermano che la donna è la maggior acquirente, in rete, di sex toys – oggetti che hanno il compito di provocare il piacere femminile –. L’indipendenza del sesso cosiddetto debole, passa anche attraverso questo tipo di maturità: la conoscenza del proprio corpo e delle pulsioni che dominano la mente. La donna desidera mostrarsi emancipata e raggiungere la parità anche sotto le lenzuola.

lunedì 9 gennaio 2017

Arrivi e nuove partenze

Con il 2017 appena nato è tempo di tirare una linea sui progetti pubblicati e su quelli destinati a partire. L’anno da poco concluso ha visto l’uscita, rispettivamente, dell’antologia di racconti brevi; Il rumore delle foglie cadute e del romanzo; L’amore ferisce. Se la prima pubblicazione, in esclusiva digitale e online, ha richiesto un impegno ragionevolmente contenuto, trattandosi di scritti già presentati e raccolti insieme per l’occasione di un decennale nell’ambito narrativo, il romanzo ha invece preteso un lavoro più consistente e lungo. I progetti in arrivo sono quelli riservati al mio laboratorio di scrittura: la prima stagione del serial, che ha come musa ispiratrice una Christina Ricci in versione dark – ne ho parlato QUI – dovrebbe esordire verso metà febbraio. 

venerdì 2 dicembre 2016

Il libro è il migliore amico dell’uomo

Trovo che la televisione sia molto educativa. Ogni volta che qualcuno l’accende, vado in un’altra stanza a leggere un libro, avrebbe detto Groucho Marx, comico e attore statunitense, noto per il suo particolare umorismo dissacrante e nonsense. Il personaggio è stato una vera e propria fucina di idee, ed ha lasciato in eredità migliaia di frasi che si prestano a stuzzicanti giochi di parole: All’infuori del cane, il libro è il migliore amico dell’uomo. Dentro il cane è troppo scuro per leggere. Tiziano Sclavi, creatore di Dylan Dog, uno dei più grossi successi fumettistici degli ultimi anni, ha persino creato una versione su carta del famoso Groucho e lo ha dotato del medesimo umorismo. L’assassino torna sempre sul luogo del delitto, specialmente se la prima volta non è riuscito a commetterlo, è soltanto un esempio di quanto si possa leggere trovandosi di fronte al corrispettivo fumettistico del comico. 

martedì 8 novembre 2016

Grandi ostacoli e oscure incertezze

Ciò che caratterizza le grandi passioni è l’immensità degli ostacoli da superare e l’oscura incertezza dell’evento, avrebbe detto Stendhal, scrittore francese ricordato, tra le altre cose, per La Certosa di Parma. Non mi è noto a quali ostacoli lui facesse riferimento, ma sono convinto che anche nel suo secolo – il diciannovesimo – la scrittura non ricevesse i favori che, gli sforzi di un autore, meriterebbero. Sono certo che, all’epoca, l’editoria indipendente – intesa come scrittore singolo che produce autonomamente la propria opera – non fosse conosciuta e divulgata in grandi numeri, ma che riguardasse pochi intraprendenti aspiranti romanzieri, disposti ad un impegno economico significativo. Oggi, come ben è consapevole chi bazzica il mondo editoriale, il fenomeno indipendente è diffuso: sono migliaia gli autori, di ambo i sessi, alla ricerca di una chimerica affermazione
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...